Nel lontano 28 Marzo 1968 il Cardinale Corrado Ursi, allora Arcivescovo di Napoli, volendo erigere una nuova Parrocchia nel “Rione denominato ‘Pineta’ al Viale Colli Aminei, compreso tra Viale dei Pini e Viale Poggio, con Viale degli Oleandri, Viale dei Tigli, Viale degli Aranci, Viale dei Lillà, Viale Farnese”, concedeva tutti i diritti e le prerogative di Vicario Attuale al Rev.do P.Antonio Scazzi nell’Oratorio annesso alla Casa Religiosa della Congregazione.

         In seguito, in data 1 Marzo 1969, lo stesso Cardinale Corrado Ursi, osservate le norme del Codice del Diritto Canonico e della Curia Arcivescovile, sentito il parere del Rev.mo Capitolo della Cattedrale, invocato il nome di Cristo, della Beata Vergine Maria e di S.Gennaro, promulgava il Decreto di Erezione della nuova Parrocchia, con il titolo di “S.Antonio di Padova”, nel territorio separato e dismembrato dalla Parrocchia “S.Maria delle Grazie” a Capodimonte.

         In data 18 Ottobre 1969, veniva stipulata una “Convenzione” tra il Cardinale Corrado Ursi, nella qualità di Arcivescovo pro tempore di Napoli, e il Rev.mo P.Antonio Scazzi, Superiore Generale dei Padri Rogazionisti, per affidare alla detta Congregazione il Beneficio Parrocchiale di S.Antonio di Padova nella Chiesa omonima da costruirsi in Napoli, nel Rione “Pineta”, temporaneamente funzionante nella Cappella dell’Istituto Antoniano ivi esistente.

         In data 1 Novembre 1969, il Cardinale Corrado Ursi, in virtù della sua autorità di Arcivescovo di Napoli, erigeva e costituiva, nel territorio già suindicato, “con la Chiesa a costruirsi, con gli abitanti e le famiglie”, la nuova Parrocchia, temporaneamente funzionante nell’Oratorio dell’Istituto Antoniano, sotto il titolo di “S.Antonio di Padova alla Pineta”, e, a norma del diritto, l’affidava alla Congregazione dei Padri Rogazionisti del Cuore di Gesù. Nella stessa data, veniva eletto e deputato come Economo Curato il Rev.do P.Luca Appi.

         In data 7 Febbraio 2014, il Cardinale Crescenzio Sepe, attuale Arcivescovo di Napoli, ritenendo necessario modificare la denominazione della suddetta Parrocchia per richiamare la figura di S.Annibale Maria Di Francia, fondatore dei Padri Rogazionisti, che hanno la cura pastorale della Parrocchia fin dalle sue origini, essendo Parroco il Rev.do P.Antonio Di Tuoro, a norma del Can. 512, §2, emanava, con Prot. N. 141-2014-CAN, il Decreto di modifica della denominazione da “S.Antonio di Padova alla Pineta” a “Santi Antonio di Padova e Annibale Maria”.

         Il 1 Giugno 2014, nel Decennale della Canonizzazione di S.Annibale Maria Di Francia e nel giorno della sua memoria liturgica, Sua Eminenza Reverendissima, l’Arcivescovo di Napoli, il Sig.Crescenzio Sepe, nel corso della Concelebrazione Eucaristica da lui presieduta e concelebrata dal Parroco P.Antonio Di Tuoro, dai Vice Parroci e dai Sacerdoti collaboratori, dal Direttore della Comunità Religiosa P.Antonio Lannocca, dal Superiore Provinciale P.Angelo Sardone e dal Vicario Generale P.Bruno Rampazzo, alla presenza dei numerosi Operatori pastorali e del popolo tutto radunato in festa, ha Dedicato la Chiesa e l’Altare della Parrocchia, secondo il Rito liturgico, e ha reso pubblica la nuova Titolazione della Parrocchia ai “Santi Antonio di Padova e Annibale Maria”.
 
 

 
 

Copyright © 2013 · Parrocchia Santi Antonio di Padova e Annibale Maria

Viale dei Pini nº 53   Tel: 081-7413540